Colata finale di sperma sulle tette di Paola

Sesso occasionale nella tua zona? Migliaia di persone ti stanno aspettando!

ISCRIVITI GRATIS

Oggi voglio raccontarvi di quella volta che sono stato con Paola, una commessa molto calda e desiderosa di sesso che mi ha fatto venire immediatamente grazie al suo modo di fare provocante e piacevole, portandomi a godere tantissimo e a rimanere senza fiato grazie al suo modo di fare da vera porca.

Paola, una commessa fuori dal comune

Paola, una commessa che lavora in un market nel reparto degli articoli domestici, da sempre mi lancia degli occhiate che fanno presagire delle nottate di sesso incredibili ma io ho sempre voluto evitare di avere rapporti con persone che conosco da tanto tempo.
Ma quando ti viene detto esplicitamente che se avessi trascorso del tempo con lei non avrei fatto altro che godere, la voglia di trombarla è aumentata tantissimo.
Quella volta mi ricordo semplicemente che Paola, particolarmente bella in quanto piccola di statura, bionda e con uno sguardo magnetico, aveva nei suoi occhi chiari un fuoco che non le avevo mai visto prima.
Per questo quella volta decisi di uscire con lei, giusto per provare sulla mia pelle quello che vi aveva raccontato un’altra persona, ovvero che sotto le coperte è una vera belva, seppur in apparenza è una ragazza tranquilla dall’atteggiamento socievole.

Così, una sera, decisi di andare a prenderla fuori dal market e lei, col suo modo di fare altamente provocante, mi disse subito che quella serata sarebbe stata memorabile per entrambi e che mi avrebbe permesso di vivere un rapporto unico sotto ogni punto di vista.

Questo non fece altro che rendermi eccitato come poche altre erano riuscite in passato: il suo profumo sensuale e le sue labbra piccole ma carnose non facevano altro che provocarmi.

La serata con Paola e la sua bella casa

Non volevo scopare subito con Paola e per questo siamo andati un locale a bere qualcosa.
Ovviamente non avevo intenzione di esagerare col bere visto che volevo essere abbastanza lucido mentre me la facevo, perché alla fine era per quello che avevo ceduto alle sue tante provocazioni.

Arrivati al locale Paola prese subito un aperitivo non alcolico e mi guardava con degli occhi sempre più ricchi di passione.
Mentre trascorreva il tempo Paola non mi levava gli occhi di dosso e il suo modo di fare era sempre più provocante, dato che con la cannuccia simulava un rapporto orale, facendomi letteralmente impazzire e aumentare la voglia di stare con lei.
A un certo punto mi disse che aveva voglia di ballare e prendendomi per mano, fece con me un ballo molto sensuale: sostanzialmente era attaccata al mio petto e si muoveva in modo molto sensuale, facendomi sentire il suo seno sul petto.
Il momento maggiormente eccitante fu quando mi disse che non aveva la biancheria intima sotto i pantaloni e maglione.
Sentite queste parole decidemmo di andare a casa sua, visto che non riuscivo a resisterle e avevo voglia di farmela.

A casa di Paola per la colata finale

A casa di Paola vissi quello che può essere definito come rapporto sessuale perfetto, visto che lei fece tutto il possibile per mettermi a mio agio.
Dopo aver chiuso la porta ed essersi tolta il maglione, rimanendo solo coi suoi jeans stretti, la bella commessa bionda si mise sopra di me sul divano e iniziò a farmi sentire la sua lingua.
Le sue belle e morbide labbra avevano un sapore molto dolce e gustoso e questa sensazione di piacere che provavo venne amplificata quando Paola si tolse la maglietta e lentamente, con la bocca, scendeva verso il mio uccello.

I miei pantaloni volarono via dal divano, permettendo a Paola di prenderlo in bocca: posso dirvi che era proprio brava con la sua piccola bocca a regalare un piacere immenso come pochissime altre erano riuscite a farmi provare in altre circostanze.

La bella commessa mi fece poi sdraiare e iniziò a farsi trombare: non voleva che il suo sesso venisse leccato visto che lei amava il rapporto immediato.
Trombava in modo perfetto e piacevole, cosa che mi fece letteralmente impazzire dal piacere.
Poco dopo Paola si mise in posizione classica per farsi inculare e anche in questo frangente io provavo sensazioni di piacere uniche ma, ancora una volta, lei decise di bloccarsi prima di farmi venire.

La bella bionda mi toccò prima coi piedi, altra pratica che fece perfettamente e poi infine si mise il mio enorme cazzo, ormai pronto a esplodere, nelle tette.
Mi stava segando col seno prosperoso e sentendola godere io ebbi una grande esplosione, che le arrivò sia sul volto che sulle tette e lei, eccitata come non mai, si bagnò vedendo questa mia esplosione.

Vi dico solo che il mio uccello ora non vuole altre donne se non Paola, visto il suo modo di trombare tanto sensuale quanto piacevole da vivere in prima persona, dato che con una bella bionda e porca come lei non puoi fare altro se non esplodere.

Sesso occasionale nella tua zona? Migliaia di persone ti stanno aspettando!

ISCRIVITI GRATIS

Lascia un commento